ROMA, OSTIA ANTICA E LAVINIUM

ROMA, OSTIA ANTICA E LAVINIUM

26/28 giugno 2021

Una storia che comincia nel 753 a.C. con una leggenda, che è leggenda di re.

Il primo disegna e fonda Roma. Un successore, di origine sabina, fonda il suo porto, Ostia, la bocca del Tevere.
E poco più a sud, e molto prima, le coste del Tirreno accolgono l’esule da Troia, il pio figlio di Anchise, che fonda Lavinium e dà inizio a tutto. Indietro all’origine: un viaggio che tocca luoghi di memoria antica, popolati da vestigia millenarie.
E proprio da Lavinium giungono i simulacri della potente dea Minerva, venerata in un grande santuario all’ombra di una tomba quasi dimenticata; e da Ostia antica, florido emporio romano, ecco i rumori del porto e del commercio che non finisce mai, che crea una città di domus signorili, teatri, terme, templi.

E poi c’è Roma. Quella di Augusto, quella di duemila anni fa. Una Roma che conosce la pace e la prosperità, cui vengono assicurati tempi magnifici e gloriosi. Una Roma che vive la sua età dell’oro, scolpita nel marmo di un monumento che parla di potere e tradizione, di bellezza e armonia.
In Campo Marzio, affacciata al Tevere, l’immagine di questo magnifico momento della storia antica risplende nei marmi dell’Ara Pacis.
E poi il luogo che fu dimora delle genti di Alba Longa, sul colle che guarda al Colosseo, al Circo Massimo, e che un tempo era vigne e boschi di querce.

Un tempo che va visto in controluce. Luce del presente, in cui la storia si fa leggere anche tra le volte altissime trasformate dal genio in una chiesa, magniloquente resto di un passato altro.









    Potrebbe interessarti anche

    Viaggio L’INCANTO DI NAPOLI. IL SUO GOLFO E I LUOGHI DI DELIZIA

    5/8 dicembre 2021

    Le mille e una Napoli. Come in un racconto da favola, c’era una volta e c’è una città straordinaria, che nelle notti dicembrine si accende di luci palpitanti, quasi vocianti, e che regala sprazzi di bellezza inaspettata, nascosta, da scovare dietro portoni antichi. La Napoli viscerale, quella cui il sangue mescolato a profonda devozione, quasi …

    [leggi tutto]

    Viaggio ALL’OMBRA DEI VULCANI: I CAMPI FLEGREI

    4/7 novembre 2021

    C’è un luogo lungo la costa del Tirreno che regala scorci spettacolari. Un luogo circoscritto da baie e golfi e da vulcani spenti da secoli, trasformati da una natura bizzarra in piccoli laghi. Un luogo che è carico di storia più di altri e che racconta di antichi approdi e di leggendari fondatori. Quasi ventotto …

    [leggi tutto]

    IN ABRUZZO: ITINERARI D’ARTE TRA NATURA E STORIA

    5/10 ottobre 2021

    Un susseguirsi di erte e declivi disegna il paesaggio antico di questa terra. Una successione costante di rilievi, colline, rocche e montagne: i loro profili si perdono in lontananza sfumando, a volte, nelle nuvole. Un territorio le cui uniche contaminazioni sono con la storia, quella dei popoli fieri e combattivi che qui hanno abitato prima …

    [leggi tutto]

    L’ISOLA NELL’ISOLA: LA SICILIA NORD-ORIENTALE

    13/20 settembre

    VIAGGIO DAL 13 AL 20 SETTEMBRE Per primo l’oro dei mosaici insieme all’azzurro del cielo e del mare, cangiante dal blu al turchese. Poi il bianco della pietra cavata dai monti, su cui il sole si crogiola e si spande. Infine il nero, quello che viene dal cuore della terra, un nero costellato di timidi …

    [leggi tutto]

    NELLE VALLI OCCITANE: TESORI D’ARTE DEL BASSO PIEMONTE

    21/24 agosto 2021

    VIAGGIO DAL 21 al 24 AGOSTO 2021 Ad Occidente, dove le Alpi gettano lunghe ombre serotine, si stende un ventaglio di valli percorse da strade impervie, disegnate dal tempo, serpeggianti tra boschi e radure. La lingua è diversa, millenaria, una contaminazione di idiomi antichi la cui eco si va lentamente spegnendo. Qui, lontano dai valichi, …

    [leggi tutto]

    CORTONA, CHIUSI, ORVIETO: DENTRO IL MEDIOEVO SULLE TRACCE DEGLI ETRUSCHI

    15/19 giugno

    È giugno. È la stagione in cui la luce non se ne vuole andare dalla terra. In cui i tramonti sono lontani e sembra non tornino più. E il tempo si ferma un momento a guardare indietro. Nelle verdi terre umbre e toscane, costellate di pievi e piccoli borghi medioevali, tra colline, boschi e corsi …

    [leggi tutto]

    INCANTI LUMINOSI: VENEZIA E LA SUA LAGUNA

    28/30 maggio

    Un bagno di liquida luce dorata. Ad ogni passo, un angolo di casa, una finestra socchiusa si vestono di riflessi mobili, guizzanti. L’aria è permeata di una lontana eco di mare e di un pizzico di follia, coloratissima. Molte storie da narrare, una per ogni notte incantata, come nelle favole orientali: e dall’Oriente vengono a …

    [leggi tutto]