Musei a Milano

Musei a Milano

VISITARE I MUSEI MILANESI

Milano è una città di musei? Sempre di più!
La sincera vocazione per il nuovo fa di Milano una città che trasforma e rinnova più che conservare,  ma questo non vuol dire che manchino i musei, al contrario… se ne creano di nuovi!
Negli ultimi anni in particolare, le proposte si sono moltiplicate, e chi ama dedicare un po’ del suo tempo ai musei, non ha che da scegliere.

i grandi classici

Non si può pensare di lasciare Milano senza aver visitato la Pinacoteca di Brera, davvero non si può! Non solo perché raccoglie una quantità di veri capolavori – di Rafaello, Piero della Francesca, Andrea Mantegna, Caravaggio… solo per dare un’idea -, ma anche perché, guidata dal direttore James Bradbourne, sa rinnovarsi ogni giorno sotto i nostri occhi.  Cosa c’è di più eccitante di un museo che sa restare al passo coi tempi?!
E per restare  nel classico, la Pinacoteca Ambrosiana è la custode delle meraviglie di Leonardo, il Musico, e i preziosi fogli del Codice Atlantico.
E poi il Museo teatrale alla Scala, che permette l’affaccio dagli iconici palchetti e la vista del maestoso, milanesissimo palcoscenico, il Museo del Duomo, che ne racconta la lunga e intrigante storia, e i Musei Civici del Castello Sforzesco, fieri di ospitare l’ultimo capolavoro di Michelangelo, la Pietà Rondanini.

La storia

Per chi ama la storia, la prima tappa sarà al Museo Archeologico, non solo per le sue testimonianze, ma anche per le tracce della presenza romana  a due passi dalla sua bella sede, da poco rinnovata. Il Museo del Risorgimento, vicino al quartiere di Brera, racconta le lotte milanesi per l’Unità d’Italia. Palazzo Morando, allestito in una dimora nobiliare che conserva i suoi originari arredi settecenteschi, vi stupirà invece per la sua anima fluida, che racconta la storia di Milano attraverso una collezione di dipinti, ma anche, vista la sua posizione, nel cuore del quadrilatero della moda, la storia del costume.

i templi del contemporaneo

Inaugurato nel 2010 nel rinnovato Arengario, proprio di fianco al Duomo, il  Museo del 900 ospita le collezioni d’arte milanese del XX secolo, e una spettacolare vista sulla cattedrale!  Immerso nel verde del parco cittadino che si estende alle spalle del Castello Sforzesco, il Triennale Design Museum è uno dei luoghi di cultura più frizzanti della città. La sua sede iconica disegnata dall’architetto Muzio nel 1933, le belle mostre, gli spazi di incontro e la terrazza panoramica ne fanno un vero gioiello.

A questi bisogna aggiungere le recentissime venue private. Le prime in ordine di apparizione sono le Gallerie d’Italia, affacciate su piazza Scala, con la loro raffinatissima collezione di pittura dell’800, la raccolta d’arte contemporanea e le mostre temporanee. A seguire, la Fondazione Prada, nata nel 2015… ci si va per questioni di stile, e se ne esce innamorati per sempre dell’arte contemporanea! Infine, i Silos Armani, anch’essi del 2015, vero e proprio tempio dedicato alla lunga carriera di ‘re Giorgio’, per perdersi in 4 piani di outfit da sogno.

le case museo

Per chi intende il museo come luogo di atmosfera, è d’obbligo la visita ad almeno una delle case museo milanesi. Quattro quelle iconiche. Poldi Pezzoli e Bagatti Valsecchi, la prima lungo la centralissima via Manzoni, l’altra al centro del Fashion District vi incanteranno per eleganza e ricchezza. Se amate il Novecento, dopo aver visitato il Museo del Novecento, non potete invece perdere la collezione di dipinti dei coniugi Boschi di Stefano, in via Jan e la Villa Necchi Campiglio, nata nel 1935 e rimasta intatta da allora. Specchio della borghesia milanese più vera, quest’ultima forse l’avete già ammirata nelle inquadrature del film di Luca Guadagnino ‘Io sono l’amore’!

Avete già visto tutto? Allora ecco un suggerimento: la Casa Museo Mangini Bonomi in via dell’Ambrosiana 20.

 

Vuoi visitare i musei milanesi? Fallo con i nostri storici dell’arte. Ti aiuteremo con piacere a scegliere il percorso più interessante per te e, se sei interessato a un periodo storico o a un movimento artistico in particolare, SCRIVICIe costruiremo un itinerario ad hoc!

curiosacanto@acantomilano.it – 339 8331443 / 339 780775939