Tour San Vincenzo in Prato
Data 09 Febbraio 2019
Orario 15:15

San Vincenzo in Prato

SAN VINCENZO IN PRATO

Siete mai stati a visitare questa chiesa? Sorge tra le porte Vercellina e Ticinese, in un luogo che fu sede di antichissimi culti, esaugurati in epoca cristiana dalla presenza delle reliquie del martire e vescovo Vincenzo.

La sua storia comincia nel IX secolo, quando viene costruita in forme semplici, ma abbellita di colonne e capitelli provenienti da edifici romani orami abbandonati. Di impianto semplice, nonostante i restauri e i cambi di destinazione, conserva ancora oggi l’aspetto antico che la rende molto interessante.
La zona intorno, nell’antichità, ospitava un tempio dedicato al culto di Giove, forse un oratorio romano e un vasto cimitero. Divenuta in seguito parte del podere del vescovo Odelperto (da qui il termine “in prato”), vi sarà costruita e dedicata la chiesa al martire spagnolo.

Nel tempo, viene rimaneggiata con aggiunte romaniche e viene costruito il monastero. La storia poi si fa curiosa: nel 1797 viene sconsacrata e utilizzata come caserma, mentre dal 1810 la conosciamo come la Casa del Mago, appellativo intrigante e… quasi misterioso…

Nel 1880 cominciano i lavori del Landriani, che la restaura e cerca di restituire all’aula l’aspetto antico.

All’interno oggi, tra un capitello romano e altomedievale e l’altro, si trovano una Crocifissione del XV secolo, attribuita alla scuola degli Zavattari (quelli della Cappella di Teodolinda!) e una Madonna dell’aiuto. C’è poi il pozzo con l’acqua miracolosa e l’elegante cripta ad oratorio, uno dei migliori esempi lombardi di epoca romanica.

Chicca è il battistero ottagonale, opera degli anni Trenta di Paolo Mezzanotte.

 

Appuntamento in Via San Calocero (inizio C.so Genova, prima via a destra venendo dal centro)
Costo a persona: € 13,00 

San Vincenzo in Prato