Tour Monet a Bologna e… il Rinascimento ritrovato!
Data Novembre 21, 2020
Orario ore 8:30

Monet a Bologna e… il Rinascimento ritrovato!

Viaggio di 2 giorni a Bologna - 21/22 novembre

Un autunno che si tinge di una variazione luminosa di azzurri e di… viola, il colore per eccellenza di Monet.
Un autunno di luce, franta in mille schegge brillanti, una per ogni colpo di pennello.
Sì, nel cuore del prossimo novembre vi porteremo idealmente a Parigi, passando da… Bologna!
La città dei portici si fa ospite prestigiosa della mostra dedicata al movimento impressionista in arrivo dal Musée Marmottan Monet di Parigi dal titolo: Monet e gli Impressionisti.
Si tratta di 57 opere e non ci saranno solo le Ninfee di Monet, ma una carrellata di piccoli e grandi capolavori a firma Manet, Renoir, Degas, Corot, Sisley, Caillebotte, Berthe Morisot, Pissarro.
Una mostra diversa dalle altre per un importante motivo: molte delle opere esposte usciranno per la prima volta dal museo parigino! Come Il ponte dell’Europa o la Stazione Saint-Lazare di Claude Monet e la Fanciulla seduto con cappello bianco di Renoir.
Un’esposizione che è anche un omaggio ai collezionisti che dal 1932 hanno contribuito ad arricchire la prestigiosa collezione del museo, vera “casa degli Impressionisti”.

Ma… c’è dell’altro a Bologna!
Visiteremo la mostra alla sera (per recente disposizione, nei fine settimana i gruppi sono ammessi solo dalle 19 in poi) e quindi, dovendo pernottare a Bologna, abbiamo pensato di approfittare dell’occasione per aggiungere un’altra chicca:
in Palazzo Fava, nota sede museale impreziosita dagli affreschi dei Carracci, per pochi mesi sarà esposto il celeberrimo Polittico Griffoni, felice opera rinascimentale di Francesco del Cossa ed Ercole de’ Roberti. L’evento è eccezionale: in 300 anni è la prima volta che le 16 tavole che costituiscono il polittico vengono riunite insieme. Tra i Musei prestatori troviamo il Louvre e le National Gallery di Londra e di Washington, solo per citarne alcuni.
Si tratta di un’opera importantissima per tracciare le linee della cosiddetta Scuola Ferrarese nata nel Quattrocento alla corte degli Este.

E tra una mostra e l’altra, avremo l’imbarazzo della scelta: a Bologna non ci si annoia di sicuro! Sarà il pretesto per riscoprire l’Arca di San Domenico, capolavoro di Nicola Pisano con un “piccolo” contributo di Michelangelo o gli affreschi della Vita di Santa Cecilia, nel piccolo Oratorio, gioiello del Cinquecento bolognese.

 

Le pre-iscrizioni sono aperte!
Quota a persona in camera doppia: € 250,00 – supplemento singola: € 30,00

La quota comprende:
– viaggio in pullman GT da Milano andata/ritorno (partenza da San Donato Milanese MM3); permessi di transito e sosta; parcheggi;
– pernottamento in hotel in camere singole/doppie/matrimoniali con colazione inclusa
– ingressi alle mostre e ai siti elencati; – servizio di visita guidata – accompagnamento tecnico; – assicurazione; – microfonaggio
– tasse, incluse quelle di soggiorno pari a € 5,00 a persona per notte
Il programma con i dettagli per il saldo sarà inviato a fine settembre

Monet a Bologna e… il Rinascimento ritrovato!